Close

23 settembre 2015

E dopo il 3D… arriva il 4D

 

Già facciamo fatica a digerire il 3D che subito esce il 4D ? Niente panico, è una naturale evoluzione delle cose: prendiamo un oggetto stampato in 3D ma realizzato con un materiale che riesca a modificare la

Now, scientists have found a way to 3D print smart shape memory polymers (SMPs) that can self-fold into precise, predetermined shapes when exposed to uniform heat.

propria forma una volta che viene esposto ad una fonte di calore. Il video qui sotto spiega tutto

SMPs are smart digital materials with different shape memory behaviours. They can sense environmental changes, such as heat, moisture, or light, and react accordingly, going from one shape to another in a predetermined sequence. 3D printing technology enables the printing of multiple SMPs, each with different dynamic properties in prescribed patterns. This means that the entire structure can be heated evenly, but each SMP will respond at a different rate according to its precise material properties and internal clock. By carefully timing these changes, researchers can set-up complex structures without the risk of collisions between the components during the folding/unfolding processes.

Ogni tipo di materiale ha determinate caratteristiche di ritrazione che possono variare in funzione della temperatura esterna, della luce o dell’umidità. La stampa multimateriale permetterà la realizzazione di oggetti complessi che una volta scaldati tutti assieme reagiranno con tempistiche differenti (vedere il video).

Fonte: 3Ders.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ATTENZIONE: dal 14 al 18 Agosto le spedizioni saranno sospese. Rimuovi