Close

29 febbraio 2016

Sharebot 42 – La nuova stampante 3D made in Italy

Oggi è stata presentata ai rivenditori ufficiali la nuova “Sharebot 42”.  Abbiamo avuto modo di darle una occhiata più da vicino, scattare qualche foto e renderci conto che è un prodotto veramente ben fatto. Precisiamo da subito che la “42” NON andrà a sostituire l’attuale Sharebot NG, bensì la affiancherà integrando il già ampio parco macchine della casa di Nibionno.

La tecnologia è sempre FDM, l’estrusore è uno (forse in futuro ci sarà un upgrade a 2) ed è bella robusta! Ma andiamo per ordine e analizziamo tutte le novità introdotte.

Il caricamento del filo resta sempre di tipo direct drive. Non è bowden come molti pensano.

Sharebot42-3Il cuore della stampante, ovvero la scheda madre, fa un balzo in avanti e si presenta con un processore ARM da 1Ghz e 1 Gb di Ram. Il nuovo touchscreen a colori è veramente comodo e i menù sono semplici da navigare. Si può controllare tutto: preriscaldo, cambio filamento, calibrazione piano ecc ecc. Ma non è finita qui: è possibile comandare la macchina tramite WIFI e una ordinata interfaccia web. Si potranno caricare al suo interno svariati Gcode in quanto la memoria interna è abbastanza capiente. Per coloro che (come me) stampano H24 , Sharebot ha installato anche una webcam per poter controllare da remoto la stampante. Basterà quindi accedere all’interfaccia web anche da casa per poter mandare in stampa un oggetto, e trovarlo pronto la mattina dopo. Localmente sarà possibile far partire le stampe direttamente da chiavetta USB.

Sharebot42-12Il comparto di estrusione è rimasto lo stesso (collaudatissimo) della NG. Cambiano però gli ugelli che finalmente diventano intercambiabili: la filettatura utilizzata è quella degli E3D per intenderci, saranno disponibili ugelli da 0.4 mm fino a 1 mm. Sono già stati realizzati anche quelli in acciaio, adatti per le stampe di materiali abrasivi come Nylon Carbon oppure PLA HS. Come è possibile vedere dalla foto (realizzata da Stampa 3D Forum). Sharebot ha poi pensato a coloro che non vanno d’accordo con il livellamento del piatto: è stato inserito un sensore di prossimità che auto-calibra il livello del piatto.

Sharebot42-6Forse la novità che più mi è piaciuta è quella relativa al piatto di stampa. E’ magnetico e flessibile ! Questo si traduce in: rimozione dei pezzi più semplice e durata pressochè infinita (dato che non si useranno più spatoline per rimuovere i pezzi). Potrà essere comunque abbinato a della lacca o del kapton ma, trattandosi di una variante del BuildTak, non ce ne sarà sempre bisogno. E’ rimovibile anche l’intero piatto riscaldato: tramite 3 magneti e una maniglia può essere facilmente tolto.

Sharebot42-9Come sulla XXL è presente un sensore che rileva la presenza del filamento. Se la bobina finisce, la macchina va in pausa e vi avverte che è necessario sostituire la bobina. Ma Sharebot è andata oltre aggiungendo anche la possibilità di rilevare se il filo scorre o meno. Bobine aggrovigliate? Dite basta a stampe rovinate per problemi con il filamento. Se la macchina non ne rileva il movimento, si mette in pausa e vi avverte.

 

Sostanziali modifiche sono state fatte alla meccanica/struttura della macchina. L’asse Z beneficia di due manicotti a ricircolo di sfere da 16 mm, mossi da una barra filettata trapezia da 10 mm. L’asse Y si muove su barre da 12 mm e su cuscinetti a ricircolo di sfere. Il resto dello chassis è tutto acciaio e policarbonato (per le coperture). Di base la macchina arriva con un comodo sportello trasparente anteriore. Come Kit optional sarà possibile scegliere anche la chiusura completa della macchina (per ABS, PP, PC ecc ecc).  Dimensioni di stampa ? 250X220X200 mm. Per completare il quadro dell’estetica, la bobina andrà a scomparsa all’interno. Attenzione: la macchina accetta qualsiasi tipo di bobina, non ci sarà alcun tipo di chip. Peso sui 35 Kg.

Risoluzione in Z max: 50 micron (ma tanto poi tutti stampiamo a 200 micron no ? )

Nota di merito relativa alla velocità: vista la nuova meccanica è facile raggiungere tranquillamente i 150 mm/s. Maggiori dettagli in merito verranno forniti dopo il test della macchina demo.

Per chi è indicata questo tipo di macchina? Sicuramente per chi ne fa un uso intenso e di tipo professionale, ovvero che tende a stampare materiali differenti dal classico PLA. Chi ne beneficerà di più sarà sicuramente la PMI: il prezzo è ridotto, le funzioni sono tante e Sharebot mira a fornire un prodotto sempre più Plug&Play.

Data di uscita: primi giorni di Aprile 2016

Prezzo indicativo: < 3.000,00 €

Vuoi preordinarla? Se la prenoti entro il 15/03/2016 avrai uno sconto del 10% dal prezzo di listino ! Contattaci

Sharebot42-11Sharebot42-8Sharebot42-4Sharebot42-10Sharebot42-1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *