fbpx
I professionisti della stampa 3D al tuo servizio

Creality Ender 3 Pro – Cosa ne pensiamo

Copertina Ender 3 Pro web

In tantissimi ci avete chiesto consigli relativi all’acquisto di una stampante 3D “low cost”. Abbiamo finalmente la risposta!

Creality Ender 3 PRO è una stampante che si trova in rete tra i 210€ e i 270€ (spedita e sdoganata in Italia) . E’ oggettivamente la stampante del momento, nonostante il nostro parco macchine conti già 15 stampanti, abbiamo deciso di acquistarla ugualmente in modo tale da testarla e recensirla per voi. Dove la abbiamo comprata? A questo link trovate il prodotto IDENTICO a quello che abbiamo acquistato: https://amzn.to/2H6j1Qn

▶️ DOVE LA COMPRO ? PRO https://amzn.to/2GTM4X6

▶️ DOVE LA COMPRO ? NORMALE https://amzn.to/2R4bo1f

▶️ CREALITY ENDER 3 PRO https://amzn.to/2SN7YNd

▶️ CREALITY ENDER 3 STD https://amzn.to/2CcOCtL

▶️ENDER 3 PRO COMGROW :https://amzn.to/2R5oueP

▶️ GEARBEST  PRO http://bit.ly/ender3PRO

▶️ GEARBEST STANDARD http://bit.ly/Ender3-STD

Il verdetto

Il video parla chiaramente, la stampante è davvero un ottimo prodotto per quello che costa. Personalmente (parla Piraz) non ne ho trovate di così semplici da montare e da calibrare, certo ha le sue piccole “rogne” ma nulla in confronto alle stampanti da montare da zero. Questo modello è pre-assemblato, quasi un RTP (Ready To Print): certo necessita sempre delle solite calibrazioni ma mi sbilancio nel consigliarla anche a chi si sta approcciando alla stampa 3D. E’ un ottimo prodotto ma con i suoi limiti ovviamente: lenta, stampi solo PLA e PETG (altri materiali devo testarli ma la vedo difficile) e non stampi la gomma (si stampa… ma leeeenti leeeenti). Per il resto è davvero fatta bene ed è anche piacevole dal lato estetico. Altra nota positiva…. non dovete spendere soldi in costosi upgrade! Compratela e tenetela così, funziona MOLTO BENE. Piuttosto comprate dei buoni filamenti, quelli si fanno la differenza!

Che stai aspettando? Guarda il video!

 

Link utili e upgrade

Per quanto non sia necessario stamparli, ecco alcuni semplici upgrade che abbiamo stampato proprio per testare la stampante. In rete se ne trovano MOLTI altri, questi sono solo alcuni spunti.

https://www.thingiverse.com/thing:3089470 – Clips ferma cavi

https://www.thingiverse.com/thing:2920060 – Catena portacavi

https://www.thingiverse.com/thing:2858209 – Cornice LCD

https://www.thingiverse.com/thing:2894097 – Guida filamento

https://www.thingiverse.com/thing:2989218 – Cassetto porta attrezzi

https://www.thingiverse.com/thing:3005278 – Manopola di caricamento

https://www.thingiverse.com/thing:2814127 – Fan Duct per ventola

 

17 Commenti

  1. Stefano 16 Novembre 2018 Reply

    Buongiorno e complimenti per l’articolo/Video, nel video parlavate della sostituzione della ruota godronata ma non trovo alcun link per il suo acquisto, grazie !

  2. Jack 9 Gennaio 2019 Reply

    Buongiorno, sono qui per chiedervi aiuto. Ho un piccolo problemino con la Ender 3 Pro.
    Inizia la stampa, si muove il tutto per iniziare a stampare ( L’ugello va a finire in basso a sinistra) fin qua ok, si alza un attimo l’ugello e si ferma.
    Sapreste aiutarmi? E’ un problema di calibratura?.

    Poi avrei una domanda. Se faccio “AutoHome” non manda l’ugello in alto a sinistra, ma in basso a sinistra. Come mai?
    Ringrazio chiunque risponda.

    Saluti, Giacomo

    • Author
      Help3d 9 Gennaio 2019 Reply

      Salve

      E’ normale in basso a SX per l’homing… alla fine l’azzeramento assi vuol dire portare ad attivare i microinterruttori di ogni asse. Quello della Z è in basso e non in alto.

      Per quanto riguarda l’inizio stampa non saprei, sicuramente potrebbe dipendere dal Gcode. E’ sicuro che non si ferma a riscaldare l’ugello in quel momento? Basta controllare il monitor LCD e vedere se va in pre-riscaldo

  3. calovi.giacomo348 9 Gennaio 2019 Reply

    Si, sono sicuro poiché la temperatura è sull’ LCD e mi segna quella richiesta.
    Anche ieri sera mi si è presentato questo problema, non so da cosa dipenda, poi dopo 2 o 3 prove ha ricominciato a stampare da solo.. (Avendo comunque toccato il piano, spegnendo e riaccendendo.)

    • Author
      Help3d 9 Gennaio 2019 Reply

      Non saprei dirle così su due piedi… potrebbero essere mille problemi o banalmente una SD che non viene letta bene

  4. maurizio 20 Gennaio 2019 Reply

    Buongiorno, sono qui per chiedervi un aiuto con la Ender 3 Pro.
    Dove posso trovare come configurare in modo corretto il programma simplify 3d?
    da avere come base di partenza??
    Grazie

    • Author
      Help3d 20 Gennaio 2019 Reply

      Ciao Maurizio! Nulla, ti basta seguire l’impostazione guidata di Simplify 3D e scaricare i profili per la Ender 3 🙂

  5. Massimo 23 Febbraio 2019 Reply

    Buonasera,

    ho visto l’altro giorno la vs recensione, avrei intenzione di prendere una ender 3 pro, volevo farvi alcune domande.
    Premetto che non è la mia prima stampante 3d, le altre le ho rispedite ad amazon per problemi relativi alla precisione (non potevo impostare i passi sugli stepper x e y a 80, ma dovevo lasciarli di default a 81, e quindi le stampe non avevano misure precise, ma erano più grandi).
    con un solo stepper per l’asse Z come va? avrei intenzione di prendere il kit della CR10 per il 2° asse Z.
    a che temperatura arriva l’estrusore? e il piatto? velocità di riscaldamento? io ho sempre come riferimento la CR10 4S che uso in ufficio, è scandaloso il piatto, ci mette 20 minuti ad arrivare a 70° (sulla maker select plus ci arrivavo in si e no 2-3 minuti)….stampo molto HIPS,ABS e PETG per particolari “meccanici”.
    Consumo delle rotelle che tengono i vari carrelli? sulla CR10 ogni 10 ore di stampa devo regolarle, e dopo circa 50 ore di stampa sono belle ocnsumate dove toccano i profilati in alluminio.
    Precisione? sulla CR10 sono nel decimo di millimetro, e mi va bene (infatti sto valutando la ender 3 perchè mi pare la versione piccola della CR10 che a parte il piatto non mi pare malaccio)
    Stampa di materiale flessibile come il TPU? possibile? ho visto delle modifiche su thingiverse, avete info in merito?

    sarebbe meglio un mosfet per alimentare il piatto? non vorrei che mi prendesse fuoco come altre stampanti con alimentatore da 12V.

    velocità di stampa…..parlate di 40-45 mm/s, oltre l’estrusore scatta, a me capita sulla CR10, il filo non slitta, è proprio il motore che scatta “indietro” come se non ce la facesse a spingere (non è ritrazione), come ovviare al problema visto che non slitta il filo,ma è proprio il motore il problema?? oppure sulla ender è il filo che slitta?

    PID è stabile? necessita di modifiche tramite pc ogni tanto? i passi dei motori sono regolabili tramite display o va collegata al pc?

    Ultima domanda, un consiglio “personale”…io stampo prevalentemente particolari meccanici, necessito di precisione per assemblarli tra loro o assemblarli con altri “pezzi ” esistenti, non amo star li a fare spesso manutenzione, regolazioni, prove,ecc mi interessa una stampante affidabile, precisa e che non abbia problemi a lavorare in ambiente con 10°C (per quello chiedevo come scaldava il piatto ed estrusore o il PID se stabile)….non sono amante del bowden per via dei vari problemi che ha, oltetutto mi pare di capire che il vantaggio dovrebbe essere la velocità di stampa superiore rispetto a un diretto, ma la ender oltre i 45mm/s ha problemi……..domanda, mi consigliate l’ender 3 pro, magari con secondo asse Z, qualche modifichetta per circa 300 euro, oppure meglio affidarsi a una Prusa i3 MK3?…sono indeciso se spendere ora 300 euro, o aspettare e prendere una prusa più in la.

    • Author
      Help3d 23 Febbraio 2019 Reply

      Salve. Tante, troppe domande per poter essere gestite in un commento di un blog. I difetti della CR10 sono gli stessi della Ender 3. Ma sinceramente di tutto ciò che mi ha elencato non ho riscontrato nessuno di quei problemi: le ruote non si consumano ma sopratutto dopo (credo almeno) 500 ore di stampa sono ancora nella loro posizione originale. Idem vale per il piano, regolato si e no 3 volte. Pid stabile ma anche se non lo fosse si rimedia con un comando. Il piatto scalda velocemente (è alimentata a 24 V), gli step/mm si possono regolare come su QUALSIASI stampante in commercio (mi pare strano che sulla sua vecchia non potesse). E’ bowden quindi non è consigliato TPU (anche se possibile ma con shore Alti e velocità basse). Lavorare a 10° e fare componenti in ABS non va per nulla bene, anzi sbagliatissimo. Ender 3 è una stupenda macchinetta da 200€ e TALE DEVE RIMANERE. Non vale la pena spenderci un euro per nessun upgrade, funziona già benissimo così da stock. La nostra ha solo degli upgrade stampati e una semplice modifica da 50 centesimi. STOP. E stampa sempre.

      • Massimo 23 Febbraio 2019 Reply

        Grazie per le info.
        Purtroppo sulla CR10 le rotelle si consumano e non poco.
        Alimentata a 24v…meglio, son più tranquillo.
        Quindi anche con 1 solo motore per l’asse z non avete riscontrato problemi di parallelismo tra l’asse X e il piano (ho letto che qualcuno non riesce a livellare perchè a destra il carrello ha gioco rispetto a sinistra dove c’e’ la vite che muove il tutto).
        Sulla mia vecchia maker select plus potevo modificare gli step, il problema è che impostati a 80 per x ed y, la temperatura dell’estrusore iniziava a ballare da -10 a +10° rispetto a quello che avevo impostato (un mio amico ce l’ha uguale e a lui “balla” solo di -2 +2°…ho cercato in rete, ma pare fossi l’unico ad avere questo problema, perchè tutti collegavano la stampante al pc e facevano la calibrazione del PID,quindi risolvevano….io non avevo modo di farlo).
        Per quanto riguarda l’ABS, lo so che 10°sono veramente pochi, ma con layer da 0.10 o 0.15mm, estrusore a 240°,piatto in vetro a 80°, lacca splendor non avevo particolari problemi, sono riuscito anche a stampare un collettore con base quadra da 125x125mm, alto 150mm, spessore pareti 3mm senza distacco dal piatto, unico problema, ogni 20mm c’era una delaminazione, ho risolto spennellando con dell’acetone.

        Grazie per le risposte

        • Author
          Help3d 23 Febbraio 2019 Reply

          Ecco appunto… proprio di delaminazione parlo. Se proprio si stampa a 10° almeno inscatolare la stampante riscaldarla attivamente. Personalmente neanche mi metterei a stampare ABS a quelle temperature! Prima mi parla di precisione meccanica, doppio asse Z, PID ecc ecc e poi alla fine scopriamo che si stampa in condizioni non adatte? Mmmm più che comprare una stampante io mi concentrerei sul migliorare le condizioni di lavoro! Idem vale per umidità.

          • Massimo 23 Febbraio 2019

            era un convogliatore per l’aria, in quel caso non avevo grosse pretese, comunque con la prossima stampante metterò tutto chiuso con termostato (che ho già preso) devo solo decidere come riscaldare il tutto, per quanto riguarda l’umidità nessun problema, non è un ambiente umido, e tutti i fili li tengo sigillati con silica gel.

  6. Enrico 19 Aprile 2019 Reply

    Ciao, ho preso la Ender 3 pro subito dopo aver visto la vostra recensione e mi sono trovato benissimo per i primi mesi! ultimamente però ha iniziato a dare problemi: l’estrusore ha iniziato a scattare e l’unico modo per evitarlo è alzare la temperatura del nozzle (filamenti che prima lavorava tranquillamente a 200° ora devo impostarli a 215/220°) e la qualità della stampa non è più liscia ed uniforme ma lievemente irregolare. Ho pulito l’estrusore, l’ho sostituito, ho controllato il tubo in PTFE, ho controllato la tensione delle cinghie ma la situazione seppur migliorata non è tornata alla normalità. Tutto ciò lo fa anche con diversi filamenti nuovi appena aperti, quindi non credo possa essere per via di umidità ecc (stampo in ambienti a 22° con riscaldamento a pavimento, che in teoria dovrebbe anche diminuire l’umidità).
    Grazie per l’aiuto

  7. Caterina Micali 20 Maggio 2019 Reply

    buongiorno,
    Probabilmente non è il posto più corretto per fare questa domanda, ma mi piacerebbe avere una vostra opinione riguardo le stampanti (entry level economiche) Alfawise.
    Grazie per il vostro lavoro sul web.
    sono molto curiosa di leggere il Libro #nogufetti.

    • Author
      Help3d 21 Maggio 2019 Reply

      Salve. Purtroppo non abbiamo mai trattato stampanti Alfawise quindi non posso esserle di aiuto ne consigliarla a dovere. Parlare per “sentito dire” non è nel nostro stile!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*




JOIN THE DARK SIDE

Iscriviti alla newsletter per ottenere consigli di stampa, news e offerte esclusive

Tranquillo… ci teniamo alla tua privacy e ai tuoi dati. Non verranno ceduti a terzi e saranno utilizzati solo per inviarti materiale utile.

Non ci piace lo  spam